Riccardo Donadon

Consigliere

Fondatore, Presidente del C.d.A. e Amministratore Delegato di H-FARM

Nato a Treviso nel 1967, è sposato con 3 figli. Dopo aver conseguito la maturità classica e aver frequentato qualche anno alla Facoltà di Psicologia a Padova, nel 1990 inizia a collaborare nell’attività di famiglia, ma è forte la sua passione per il mondo dei sogni americano: cinema e Internet. Nel 1995 accetta l’invito di una società del Gruppo Benetton a guidare la creazione di un gruppo di lavoro che racconti online la realtà sportiva del gruppo, a patto di poter realizzare una propria idea di vetrina virtuale per le aziende. Pochi mesi dopo, nasce il primo centro commerciale virtuale italiano, il Mall Italy Lab, ceduto con successo nel 1999 a Infostrada e ancora oggi presente nel portale Libero.it.

Nel settembre del 1998 lascia Benetton insieme alle 8 persone che lo avevano accompagnato nell’avventura di Mall Italy Lab e fonda E-TREE, che diventa in pochi mesi una delle società di riferimento in Italia nell’ambito dei servizi Internet. Velocità di crescita e metodologia di business permettono alla società di raggiungere i 26 miliardi di lire (più di 13 miliardi di euro) di fatturato già nel terzo bilancio, con un ottimo utile netto e 160 dipendenti. Lascia la società alla fine del 2003, dopo che E-TREE viene ceduta al gruppo Etnoteam nel 2001.

Nel gennaio 2005 fonda H-FARM, collocandola di proposito in alcuni casali dell’immensa tenuta di Ca’ Tron, di fronte alla laguna di Venezia. H-FARM è stata la prima iniziativa al mondo ad adottare un modello che unisse in unico luogo la formazione, gli investimenti e la consulenza alle imprese. Oggi è una realtà di innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione dei giovani e delle aziende italiane in un’ottica digitale. Ospita più di 550 persone ed è considerata un unicum a livello internazionale. Dal 13 novembre 2015 è quotata nel segmento AIM di Borsa Italiana, con l’obiettivo di condividere il suo impegno nell’aiutare i giovani e le aziende italiane a ripartire grazie all’innovazione. Nel 2012 viene chiamato dal Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera in una task force di esperti per disegnare dei provvedimenti a favore delle startup. Nel 2012 nasce Italia Startup, associazione che riunisce tutti quelli che credono nel rilancio del nostro Paese, di cui rimane Presidente fino a giugno 2015.

Nel 2013 entra a far parte dell’Advisory Board di Unicredit e dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Nel 2016 viene designato legale rappresentante del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in seno al Consiglio di amministrazione della Fondazione Università Ca’ Foscari di Venezia. Dal 2017 è anche socio dell’Ateneo Veneto.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA