La sfida globale della Rivoluzione digitale

Open Lecture con Ignazio Musu

Il 26 febbraio ospitiamo Ignazio Musu, Professore emerito nell'Università Ca' Foscari di Venezia dove è stato professore ordinario di Economia Politica.

Musu discuterà con noi sulle nuove sfide globali che la rivoluzione digitale ci pone di fronte e in particolare si focalizzerà sui rapporti tra i due giganti economici per eccellenza: Cina e Stati Uniti, che con le loro influenze stanno cambiando il mondo del lavoro e le prospettive socio-politiche globali.

La partecipazione è gratuita previa registrazione a questo link: https://h-farm.link/lecture-musu
Vi aspettiamo dalle 16.00 in H-FARM.


Abstract dell'incontro:

Grazie alla rivoluzione digitale, una crescita esponenziale senza precedenti caratterizza non solo il potere di calcolo e la capacità di immagazzinare le informazioni, ma anche i processi di utilizzo delle informazioni per arrivare a generalizzazioni appropriate e significative. Questo salto tecnologico, che permette alle macchine di svolgere una serie di attività con una abilità addirittura superiore a quella umana, è in grado di mettere in discussione il mondo del lavoro (non solo i lavori meno qualificati, ma anche quelli qualificati) e la realtà sociale complessiva.

Il salto tecnologico avvenuto nella rivoluzione digitale è stato il risultato della ricerca avvenuta negli Stati Uniti in primo luogo, ma anche in Canada e nel Regno Unito. Adesso si è passati da una “età delle scoperte” a una “età della implementazione”, della applicazione dei risultati della ricerca fondamentale ai problemi del mondo reale.

Il passaggio dall’età delle scoperte a quella dell’implementazione ha rafforzato le opportunità della Cina nel campo della rivoluzione digitale e dell’intelligenza artificiale. Il peso globale di imprese cinesi nel settore delle tecnologie digitali e dell’intelligenza artificiale elettronica è aumentato ed è oggi molto evidente.

Nei confronti soprattutto delle società del settore degli Stati Uniti si è aperta una competizione, che riguarda soprattutto la presenza nei mercati emergenti: si parla ormai di una gara per la supremazia nelle tecnologie digitali e nell’intelligenza artificiale tra il gruppo delle BAT cinesi e il gruppo delle FAANG (Facebook, Amazon, Apple, Netflix, Google) americane, anche se queste ultime ancora prevalgono non solo in termini di risultati di ricerca, ma anche in termini di valore sul mercato.


Ignazio Musu è Professore emerito nell'Università Ca' Foscari di Venezia dove è stato professore ordinario di Economia Politica.

È stato Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università Ca’ Foscari di Venezia; membro del Senato Accademico della stessa Università; vice-presidente della European Association of Environmental and Resource Economists; vice-presidente della Società Italiana degli Economisti; Presidente dell’Ente Einaudi per gli studi monetari, bancari e finanziari; Dean della Venice International University.

Attualmente è componente del Consiglio Superiore della Banca d’Italia; socio effettivo dell’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti; socio corrispondente dell’Accademia dei Lincei.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA